U.S. Sestese Calcio - Notizia
Serie D
Casteggio Broni - Sestese 2 - 0
Sesto C.,19/10/08
Prima sconfitta stagionale per la Sestese, nella trasferta di Broni. Questa volta a fare la differenza, sono stati i troppi errori sottoporta, soprattutto nella prima fase di gioco, e, si sa, nel calcio chi sbaglia paga.
Parte bene la Sestese che nei primi 15 minuti, confeziona 4 palle gol pulite: al 3' Adzaip, solo davanti al portiere, tenta il dribbling, ma viene fermato dall'estremo difensore pavese; passano 2 minuti e Magnoni dalla sinistra, calcia, ma la palla sfiora il palo; al 12' Moia a due passi dalla porta sguarnita, viene atterrato sul calciare, ma l'arbitro lascia correre; al 15' Confeggi calcia dalla distanza ma Petranca è attento.
Al 24' la doccia fredda per la Sestese: da un calcio di punizione dalla destra, Colombo,un po' fortuitamente in mischia, manda la palla all'angolino, dove Pansera non può arrivare.
Nella ripresa la Sestese tenta la reazione, ma Procaccio, al 3' minuto, si inventa il classico gol della domenica, di straordinaria fattura ma dove la fortuna ha avuto di certo la sua parte: sinistro al volo da 25 metri e palla sotto l'incrocio. 2 a 0 per il Casteggio.
A questo punto la squadra di casa si chiude in difesa, la Sestese attacca, ma non riesce a giungere al gol in altre 4 occasioni: Cosentino appena entrato, sbaglia incredibilemente da due passi; una punizione di Magnoni sfiora la traversa al 15'. Mentre al 24', Mauri, si fa parare un colpo di testa da pochi metri; all'ultimo minuto Confeggi sfodera un gran tiro dalla distanza, ma ancora salvataggio in extremis della retroguardia avversaria. Insomma una domenica da archiviare, senza drammi, ma con la consapevolezza, che nel calcio, chi sbaglia paga. Probabilmente la partita avrebbe avuto un altro corso, se, nel primo tempo, avessimo centrato almeno una delle tante occasioni avute, ma nel calcio queste ipotesi non sono ammesse. Onore agli avversari che con grande grinta e determinazione hanno difeso il vantaggio ottenuto. Inutile inoltre stare a recriminare sull'arbitraggio del Sig. Lanza, che pur non avendo influito sul risultato finale, a detta di tutti, ha certamente diretto in maniera presuntuosa facendo innervosire in svariate occasioni, i 22 giocatori in campo, e spesso anche il pubblico di casa...



Miguel Magnoni. Foto extra-pixel